twitter linked

Promuovere la cultura e l'eccellenza nel
Service Management tramite ricerca,
networking e trasferimento di soluzioni

Eventi

« Torna indietro


LE COMPETENZE PER LA DIGITAL SERVITIZATION

Presentazione risultati dell’indagine

27 Febbraio 2019, ore 14:00

presso Collegio Universitario “Luigi Lucchini”

Via Valotti 3C-D (BRESCIA)

RESOCONTO

Grande successo per l’evento sulle competenze per la Digital Servitization svoltosi presso il Collegio Lucchini a Brescia: i ricercatori della community e gli speaker di importanti realtà industriali hanno animato la discussione davanti ad un pubblico di oltre 90 partecipanti, rappresentanti 75 aziende diverse.

Dopo una breve introduzione ai lavori del prof. Nicola Saccani, Federico Adrodegari ha parlato dell’evoluzione del concetto di Digital Servitization, quale lo sviluppo di nuovi servizi mediante lo sfruttamento dei dati, e come il tema delle competenze possa costituire un ostacolo sempre più rilevante per sviluppare un’offerta sempre più incentrata sui servizi.

La discussione è quindi entrata nel merito dell’argomento quando Theoni Pascou ha presentato i risultati del Focus Group ASAP. Ecco i principali messaggi:

  • Per la maggior parte delle aziende esiste un gap rilevante da colmare tra l’importanza e la presenza delle competenze utili alla Digital Servitization;
  • Problem solving, analisi dati e team working risultano essere le competenze più importanti;
  • Chief technolgy officer, data scientist, service architect sono solo alcuni dei ruoli che ogni azienda dovrebbe avere per supportare la trasformazione;

Con particolare riferimento al gap di competenze evidenziato, l’intervento di Mark Homer di ServiceMax ha quindi indicato come una possibile risposta al problema possa essere un giusto bilanciamento tra professionisti altamente specializzate e tecnici freelancer.

L’evento si è concluso con la tavola rotonda moderata dal prof. Mario Rapaccini e che ha visto coinvolti Antonio Caizzi, Director Technical Support Service di IBM Italia, Gianfranco De Feo, Senior Advisor di Pietro Fiorentini S.p.A., Paola Liberace, responsabile di Vetrya Accademy ed Umberto Frigelli, Coordinatore Nazionale Centro Ricerche AIDP.  L’interessante discussione ha quindi portato alla luce alcuni messaggi molto rilevanti, che possono essere così riassunti:

  • una strategia di trasformazione e crescita trainata dall’offerta di servizi avanzati digitali richiede interventi di sviluppo organizzativo e creazione di competenze nuove per l’impresa manifatturiera;
  • lo sviluppo di nuove competenze si può conseguire tramite alleanze e partnership e/o tramite acquisizione di software house;
  • il tecnico è sempre figura chiave per l’erogazione di questi servizi, e deve essere coinvolto e messo al centro dei processi di reskilling;
  • l’on-boarding dei millennials va progettato considerando i differenti bisogni, gli aspetti socio-culturalie gli strumenti digitali tipici di ogni generazione


Agenda

14.00

Welcome coffee e registrazione

14.30

Introduzione ai lavori – Nicola Saccani, Università di BresciaASAP Service Management Forum

14.45

Trasformazioni e competenze: il Focus Group ASAP – Federico Adrodegari, Università di Brescia

15.00

Presentazione risultati dell’indagine ASAP – Theoni Paschou, Università di Brescia

15.30

Field service techs: highly skilled professional or gig-economy freelance?Mark Homer, Vice President Global Customer Transformation. ServiceMax

15.45

Trovare e sviluppare le nuove competenze. Le esperienze di:

  • Antonio Caizzi, Director Technical Support Service – IBM Italia
  • Gianfranco De Feo, Senior Advisor – Pietro Fiorentini
  • Umberto Frigelli, Coordinatore Nazionale Centro Ricerche AIDP
  • Paola Liberace, Responsabile Vetrya Academy – Vetrya

Modera, Mario Rapaccini, Università di Firenze

17.00

Conclusioni e chiusura lavori – Mario Rapaccini, Università di Firenze | ASAP Service Management Forum

Segue cocktail e networking