twitter linked

Promuovere la cultura e l'eccellenza nel
Service Management tramite ricerca,
networking e trasferimento di soluzioni

Eventi

« Torna indietro


Logistica dei ricambi e gestione di rifiuti speciali per l’assistenza tecnica on-site

19 Novembre 2015
Università degli Studi di Brescia – Via Branze 38 25123 Brescia
Sala Consiliare

Tipo evento: Workshop

L’assistenza tecnica sul parco installato richiede di coniugare efficienza ed efficacia, per garantire il miglior servizio al cliente. Le problematiche connesse sono però numerose. L’evento affronterà in particolare:
– l’organizzazione della rete di service sul territorio
– la gestione del magazzino ricambi da parte dei produttori
– la gestione della logistica dei ricambi, in particolare attraverso la consegna diretta ai tecnici sul territorio
– la gestione, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti di manutenzione (aspetti legali e logistici)
L’evento prevede la presentazione di casi aziendali e testimonianze di esperti , e momenti di discussione con il pubblico.

 

Comunicato stampa: vedi allegato

Locandina: vedi allegato

 


Relatori

  • Nicola Saccani, Università di Brescia – ASAP Service Management Forum
  • Marco Ardolino, Università di Brescia – ASAP Service Management Forum
  • Michele Corradi, Lindbergh
  • Gianluca Calvaresi – Jungheinrich Italia
  • Mario Gebbia – Gebbia Bortolotto Penalisti Associati
  • Andrea Gombac, Ricoh Italia

 

Resoconto

Nicola Saccani, ricercatore del dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale dell’Università di Brescia e coordinatore di ASAP, ha aperto i lavori con una breve panoramica sui temi del workshop. L’efficacia dell’assistenza tecnica sul parco installato viene spesso compromessa per l’indisponibilità delle parti di ricambio al momento dell’intervento del tecnico presso il cliente costringendo a ripetere l’uscita. Per garantire il miglior servizio al cliente, è necessario invece organizzare la propria rete di service per coprire integralmente il territorio e gestire con strumenti IT adeguati il magazzino ricambi.
L’avvocato Mario Gebbia di Gebbia Bortolotti Penalisti Associati, ha discusso delle normative che regolano le responsabilità derivanti dalla gestione dei rifiuti speciali, focalizzandosi sull’impatto che essa può avere per l’intera filiera, dal produttore fino al distributore.
Michele Corradi, amministratore delegato di Lindbergh SpA e sponsor dell’evento, ha presentato i servizi offerti dalla sua azienda, nata nel 2006, e specializzata nella fornitura di servizi logistici ed ambientali. Uno dei servizi più importanti offerti dall’azienda è il “Corriere Ricambi” che consiste nella consegna notturna di parti di ricambio, garantita entro le 7:00 di mattina del giorno successivo all’ordine, direttamente a bordo dei furgoni di tecnici manutentori di piccole e grandi aziende che erogano service. Ove richiesto, questo servizio prevede inoltre il ritiro di rifiuti speciali.
Inoltre, contestualmente ad ogni consegna, l’azienda può ritirare le parti di ricambio non utilizzate, pezzi guasti da riparare, documenti, rapporti di lavoro, ecc., tracciando e monitorando tale attività per dare la possibilità di controllare e performance e le tempistiche di rientro dei ricambi.
Successivamente, Gianluca Calvaresi, service process manager di Jungheinrich Italiana Srl, ha illustrato nel dettaglio i processi di approvvigionamento dei ricambi verso i propri tecnici manutentori e di gestione dei rifiuti da manutenzione da questi prodotti nel corso dell’assistenza quotidiana sul parco macchine dei clienti. Grazie anche al supporto di Lindbergh, Jungheinrich ha ottenuto un first time fix del 90%, oltre ad una riduzione del 20% dei costi di smaltimento rifiuti e un aumento del 5% della produttività dei tecnici di assistenza on site.
L’ultimo intervento ha riguardato la discussione di un progetto di ottimizzazione del “car stock” di ricambi dei tecnici di campo, svolto da ASAP per Ricoh Italia, importante fornitore di soluzioni per la stampa office e per il production printing, servizi documentali e servizi IT.
Il caso è stato presentato da Andrea Gombac, director Customer Service and Corporate Social Responsability di Ricoh Italia, e Marco Ardolino, PhD Student presso l’Università di Brescia, che ha seguito personalmente il progetto.
Lo scopo principale del progetto è stato quello di valutare l’impatto di alcune leve gestionali sui costi legati alla gestione delle parti di ricambio (costi di movimentazione, stoccaggio, trasporto, spedizione, ecc.) e sulla qualità del servizio (misurabile ad esempio attraverso il first time fix).
Nella prima parte del progetto si è proceduto ad uno studio comparativo delle pratiche di gestione nelle quattro divisioni europee dell’azienda.
Nella seconda parte è stata invece svolta un’analisi simulativa sui dati derivanti dalle movimentazioni di ricambi per un campione di tecnici appartenenti ad una specifica country dell’azienda. La discussione con la platea ha portato interessanti spunti sia sugli aspetti normativi legati ai rifiuti di manutenzione, che sulla gestione dei ricambi, grazie agli interventi del pubblico.


Iscriviti ora!



I centri di ricerca:

            

Sponsor: