twitter linked

Promuovere la cultura e l'eccellenza nel
Service Management tramite ricerca,
networking e trasferimento di soluzioni

Eventi

« Torna indietro


Gli allegati possono essere

scaricati solo dagli associati

XIII ASAP Service Management Forum

Il futuro (è) degli smart service

VILLA REALE DI MONZA
27 SETTEMBRE 2016

GRANDE SUCCESSO !!!

 Villa

 

SCARICA IL LIBRO BIANCO DELL’EVENTO

 

Grande successo per il XIII ASAP Service Management Forum, che si è svolto presso la prestigiosa cornice della Villa Reale di Monza in collaborazione con ACCADEMIA+ ed il network di SAP ITALIA (ESPEDIA e ICM.S). Oltre 100 dirigenti e manager hanno preso parte alla giornata che ha visto prestigiosi relatori discutere di innovazione digitale di prodotto, servizio e del business.

Università e Imprese possono collaborare e, soprattutto, fare innovazione insieme: così Nicola Saccani, coordinatore di ASAP SMF, ha aperto il Convegno. Saccani ha infatti sottolineato come, nonostante le difficoltà del momento attuale, la rivoluzione digitale in atto offra un contesto favorevole per generare nuove collaborazioni e sviluppare innovazione di prodotti, servizi e business.  Dello stesso avviso è Carla Masperi di SAP, che ha però sottolineato come il mondo digitale non generi solo opportunità: molte sono ancora oggi le criticità relative all’economia digitale e Università ed Impresa devono lavorare fianco a fianco per poterle risolvere.

Nel keynote di apertura Francesco Grillo ha quindi voluto stimolare i partecipanti ad una riflessione più ampia e provocatoria: la rivoluzione digitale di cui tanto si parla, si sta effettivamente verificando? Alcuni dati propendono verso una risposta positiva nonostante non si siano ancora riscontrate le caratteristiche di crescita economica che dovrebbero accompagnare una tale rivoluzione. Probabilmente siamo ancora agli inizi: si stanno velocemente sviluppando conoscenze e strumenti ma ancora non abbiamo capito come applicarli per generare benessere all’intero ecosistema. Anche in questa trasformazione, secondo Barbara Cominelli di Vodafone, l’elemento chiave è rappresentato dai clienti, oggi sempre connessi e sempre più alla ricerca delle migliori esperienze d’uso. La “disponibilità digitale” che offre oggi il cliente, è un’enorme opportunità per le aziende: l’utilizzo intelligente delle informazioni permetterà di sviluppare tutta una serie di nuovi servizi che saranno in grado di fornire esattamente l’esperienza che il cliente richiede, quando la richiede. Sarà quindi la capacità di saper sfruttare le nuove tecnologie per generare la migliore customer experience a fare la differenza. Questo è vero anche nel mondo B2B: Jukka Salmikuukka di Kone, ha infatti mostrato come il paradigma della digitalizzazione abbia cambiato la concezione e la relazione con il mondo anche di prodotti tradizionali, come gli ascensori: mentre prima erano chiusi ed isolati, ora sono interagenti ed in grado di fornire nuovi smart service. Non si deve più considerare il sistema ascensore singolarmente ma lo si deve rapportare all’edificio in cui è installato, parte integrante della nuova smart city. Considerare il prodotto come parte integrante di un ecosistema, può quindi generare beneficio non solo per i clienti ma anche per tutti gli altri attori che possono usufruire di servizi più efficaci abilitati da questa integrazione.  Marco Artioli, Managing Director di Espedia Consulting, ha quindi chiuso la mattinata, illustrando attraverso alcuni casi di studio come le realtà italiane stiano oggi affrontando il mutato scenario economico ed approcciando le nuove tecnologie. I paradigmi dell’Industry 4.0, IoT and Smart Enterprises, sono oggi noti a molte aziende ma all’atto pratico sono poche le implementazioni nella realtà. Ancora una volta, questa situazione rappresenta un’opportunità: gli sviluppi della tecnologia e la disponibilità di strumenti aprono scenari sempre più imprevedibili in cui ci sono possibilità di miglioramento e di crescita rapida per le imprese.

Al termine delle presentazioni, si è quindi svolta la discussione tra la platea ed i relatori, moderata da Enzo Argante di Academia+, in cui si sono approfonditi alcuni aspetti chiave della trasformazione in atto, quali la formazione e la cultura delle risorse aziendali che sembrano essere elementi imprescindibili per poter cogliere le opportunità che le nuove tecnologie e lo sviluppo di nuovi modelli di business basati sul servizio, stanno offrendo.

Anche su questi temi si è articolata la tavola rotonda pomeridiana, moderata da Mario Rapaccini dell’Università di Firenze, dove si è parlato di gestione dell’innovazione nelle imprese. Lucia Chierchia, di Electrolux ha aperto panel, illustrando i concetti e gli elementi chiave che definiscono il nuovo paradigma dell’open innovation. Luca Pagetti, di Banca Intesa San Paolo, ha quindi spiegato come l’innovazione sia diventata un elemento strategico anche per la banca. In particolare, l’open innovation permette oggi lo sviluppo di nuovi servizi di educazione e accelerazione per le aziende attraverso nuove piattaforme digitali.  Innovare rappresenta spesso anche l’unica soluzione per rispondere agli stravolgimenti del mercato. Ne è convinta Cristina Tomassini di Engie, che ha illustrato come anche l’innovazione oggi necessiti di un processo strutturato che la definisca e la guidi. Tuttavia, un errore che molto spesso si commette è quello di associare il concetto di innovazione a componenti puramente tecniche e tecnologiche. Fare innovazione strategica consiste invece, secondo Luca Sacchi di Piaggio, nel riuscire a “dare la direzione”. Il processo di innovazione è quindi tale solo se partorisce, prodotti, servizi o soluzionei in grado di essere utili, utilizzabili e desiderabili dai clienti. Anche nell’innovazione, il punto fondamentale è quindi dato dalla costruzione di valore per il consumatore e per l’ecosistema. Ad esempio, come ha illustrato Paolo Carri di Scania Italia, oggi l’innovazione deve poter generare miglioramenti anche dal punto di vista ambientale. L’innovazione sul prodotto non è sufficiente ma deve quindi poter generare benefici all’ecosistema attraverso, ad esempio, soluzioni in grado di generare una maggior efficienza energetica. Anche qui, ancora una volta, le nuove tecnologie risultano determinanti: puntare sulla connettività è l’occasione giusta per imparare e apprendere dai dati raccolti, facilitando l’appartenenza all’ecosistema. Per questo motivo, ha sottolineato  Andrea Stella di Espedia, anche le nuove soluzioni software devono essere sviluppate già con l’ottica di poter supportare l’innovazione.

Dopo un’interessante discussione con la platea, come da tradizione, la giornata si è chiusa con l’Assemblea ASAP, dove Nicola Saccani ha ripercorso le attività svolte nel corso dell’anno dai centri di ricerca che animano la Community. Più di 30 manager si sono poi ritrovati per le attività sociali riservate alle aziende aderenti ad ASAP.

Guarda la video intervista del convegno. Clicca qui.


Agenda

9.45

Registrazione e welcome coffee

10.15

Presentazione della giornata

  • Nicola Saccani – Università degli Studi Brescia, ASAP Service Management Forum
  • Carla Masperi – SAP Italia
10.30

INNOVAZIONE DIGITALE DI PRODOTTO, SERVIZIO E BUSINESS

Intervengono:

  • Francesco Grillo (Oxford University – St Antony’s College, Consigliere MIUR)
  • Barbara Cominelli (VODAFONE, Director Commercial Operations & Digital)
  • Jukka Salmikuukka (KONE, Director, New Business Concepts)
  • Marco Artioli (ESPEDIA, Managing Director)
  • Mauro Coghetto (ICM.S, Senior Consultant)
  • Enzo Argante (Accademia+)
13.00

Buffet Lunch

14.15

GESTIRE L’INNOVAZIONE: TAVOLA ROTONDA

Modera: Mario Rapaccini (Università di Firenze)

Intervengono: Lucia Chierchia (ELECTROLUX, Open Innovation Director), Cristina Tomassini (ENGIE, Innovation Director), Paolo Carri (SCANIA, Direttore Business Support & Development), Luca Sacchi (PIAGGIO, SVP Product Planning – Head of Strategic Innovation), Luca Pagetti (INTESA SANPAOLO, Responsabile del Servizio Innovazione per le Imprese), Andrea Stella (ESPEDIA, Managing Director)

16.15

Coffee break

16.45

Innovare in rete: le iniziative ASAP Service Management Forum

A cura dei ricercatori ASAP e della community di aziende aderenti

18.00

Chiusura lavori


I RELATORI

 

Enzo Argante – Accademia+

 

Marco Artioli, Managing Director – Espedia

 

Mauro Coghetto, Senior Consultant – ICM.S

 

Lucia Chierchia, Open Innovation Director  –  Electrolux Group
Lucia holds a Master’s Degree in Mechanical Engineering in Politecnico di Milano and an Executive Master in Technologies & Innovation Management in Bologna Business School.
She started her professional experience in the Aerospace field and then moved to Home Appliances Business.
After having covered different managerial positions in R&D organization, in 2011 Lucia accepted the challenge to implement the open innovation model in Electrolux Group: she defined and deployed the open innovation strategy of the company, creating new alliances with external partners, in industrial, academic and financial networks.
Now she is Open Innovation Director of Electrolux Group, with the responsibility to identify innovative business solutions in external non-traditional ecosystems.
As recognition to her professional path, in 2013 she received the “Alumni Polimi Award” of Politecnico di Milano. In her TEDx Talk in 2015, she told the story about Electrolux Open Innovation team, born and grown like a startup inside the company.

 

Barbara Cominelli, Director of Commercial Operations & Digital – Vodafone
Executive with +20 years experience in the TMT, Venture Capital, Energy and Consulting industries.
Experience: Strategy, Business Development, Marketing&Sales, Customer Experience, Digital; both in B2B and B2C.
Proven track record in leading very large operations (currently managing more than 3000 employees).
Wide international experience: worked/studied in Italy, UK, Spain, The Netherlands, U.S.A.
Independent Board Member in Italian public and private companies.
Winner of several awards on Best Digital and traditional Customer Experience (including Best Customer Experience, Best Mobile app, Best Social CRM, Best Customer Care, Best Telco on Social Media)….she’s frequently invited as keynote speaker at international conferences.
Winner of the Women Executives Award “Merito e Talento” in 2014 and of the “Young Executive of the year” prize in 2010.

 

Paolo CarriDirettore Business Support & Development – Italscania S.p.A.
Laureato in Ingegneria dei materiali all’Università di Trento, Paolo Carri, 46 anni, è Direttore Business Support & Development di Italscania S.p.A. Nel suo percorso professionale all’interno del gruppo Scania, ha ricoperto diversi incarichi negli ambiti dell’after-sales, del prodotto e del marketing.

 

Francesco GrilloConsigliere del Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca
Francesco Grillo è Consigliere del Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca sui temi “smart cities” e innovazione. Academic Visitor presso il St Antony’s College di Oxford. Affiliate Professor presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Esperto sulle strategie regionali di specializzazione intelligente per la Commissione Europea e DG Regio. Editorialista del Corriere della Sera, in passato ha collaborato con Il Messaggero e Il Mattino. Le sue analisi trattano temi legati all’Europa, all’economia e allla politica internazionale, agli effetti delle ICT sulla società.
Amministratore Delegato di Vision & Value, società di consulenza con progetti per le  multinazionali e le istituzioni pubbliche, tra le quali la Commisisone Europea. Direttore del think tank Vision, ha condotto numerosi progetti sull’ “innovazione”, le “smart cities”, le “università del futuro”, e l’impatto delle ICT sulla società.  Laurea in Economia alla LUISS; MBA presso la Boston University; PhD presso la London School of Economics.

 

Carla MasperiCEO – SAP Italia
Nominata Chief Operating Officer di SAP Italia nel luglio 2014, Carla Masperi è responsabile per lo sviluppo del business e delle operazioni di SAP in Italia. In particolare, si occupa di coordinare l’esecuzione delle strategie, sviluppare e organizzare le competenze in funzione di queste, ottimizzare i processi operativi.  Entrata in SAP nel marzo 2013 come Database & Technology Director, nel gennaio 2014 Masperi viene nominata Innovation Sales Director, con il compito di definire e implementare la strategia in ambito Database, Technology e Mobility. Dal 2008 al 2013 ha ricoperto il ruolo di CIO dell’Ospedale San Raffaele. Laureata in Economia e Commercio all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Masperi ha sviluppato un’esperienza manageriale e una conoscenza approfondita del mercato IT grazie a una lunga attività  in IBM, SAP e REPLY.

 

Luca PagettiResponsabile del Servizio Innovazione per le Imprese – Intesa Sanpaolo
Ha lavorato in ENI/SNAM, Cedborsa, Citibank, Unicredit ed è stato uno dei fondatori di Tradinglab banca. Ha coperto il ruolo di CEO e Presidente di Tradinglab Inc., Broker/Dealer a New York. Nel 2009, dopo un passaggio in Banca IMI, ha avviato l’Ufficio Promozione della Ricerca nella divisione Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo dove ha contribuito alla realizzazione di servizi innovativi per promuovere l’Open Innovation per le aziende industriali clienti, facilitando lo sviluppo dell’ecosistema Italia e originando un deal flow di qualità per il Seed e Venture Capital. Tra questi Start-Up Initiative, Tech-Marketplace e la costituzione di INcube, la JV della banca per l’advisory dell’innovazione, dove ha svolto il ruolo di CEO. Ha partecipato agli executive program “Security Industry Institute” alla Wharton business school di Philadelphia e nel 2014 e Singularity University, think-tank e incubatore della Silicon Valley con la missione di educare ed ispirare i leader di provenienza globale all’applicazione delle tecnologie esponenziali.

 

Luca Sacchi, SVP Product Planning – Head of Strategic Innovation – Piaggio
A background in design and philosophy of science, founded and became CEO of Kaptus, an AI software development company that provided it’s services to companies like ENI and DHL. Kaptus was then acquired and he moved to design innovation consultancy working for European and US companies like Continuum Innovation. Within Continuum, after working in the Boston Headquarters, he moved to Shanghai for the office stasrt-up and Milan as VP and director of the EMEA region where he followed projects for clients like Samsung, Keurig, iRobot, Haier, Nestlé, BBVA, Procter & Gamble, Henkel. As SVP in the Piaggio Group he is in charge of the Strategic Innovation department with a team working of mid and long term research regarding social and technological trends, consumer analysis and concept development. He is also in charge of special projects like Vehicle Sharing Services, Light Urban Mobility and Electric Bikes Projects

 

Jukka Salmikuukka, Director, New Business Concepts – KONE
He joined KONE in 2003 and has worked in various positions in service business development, R&D, and business development. In his current role he is responsible of new business concepts, especially in the areas of smart buildings, API-economy and business ecosystems.

 

Cristina Tomassini, Innovation Director – ENGIE
Cristina Tomassini, head of innovation & Marketing in Engie Italia. Degree in Business Administration, and different specialization in Marketing Management and Finance& Investments. She started working for Mazars (Auditing), and left Mazars as Senior Manager in 2003, to join the GDF Group (former Engie Company) in Italy as Head of Controlling. She is appointed Head of the CEO Staff after few years, and had different responsibilities in different company staff functions, like Communication and ICT. During this period she worket to different reorganization projects, included a merge process and the following reorganization. She joint the Merger and Acquisition Headquarter of GDF SUEZ Energy Services (former Engie company), in Paris in 2010 and after 5 years she is appointed the Marketing Director for Cofely Italy.  In 2016, after the Engie Italy merge, she become the Innovation and Marketing Director. She is now the Head of the whole Innovation for Engie in Italy, with the challenge to accelerate the transformation of Engie in Italy. The “fil rouge” of her career is to “always arrive when it is necessary to create and make something new, starting and working”. She is married, she has two children.

 

 

 

 

 

In collaborazione con

SAPaccademia

 

 

Sponsor

ICMSEspedia-big